Home Ricerca Vota la gara

STRAFEXPEDITION 2017

 Il Miglior Sito Per I Migliori Podisti

Articoli Tecnici
EthicSport: NEWS
L'ortopedico consiglia
Fisioterapia, Massaggi, Posturologia, Kinesio Taping
Golden Events
Disabilincorsa
Diario Podisti
Percorsi Google Earth
Allenamenti
Comunicati Stampa
Resoconti
Stretching
Calcola Velocità
Calcola Velocità Nuoto
Scarpe
Abbigliamento
Società Sportive
Bioritmi
Foto Podisti
Foto Società
Integratori
Segnalazione Gare
Calendario Gare Podistiche
Vota la gara
Gare Votate
Informativa sui Cookie

ZANE', 03 settembre 2017
 

"STRAFEXPEDITION 2017 "

Boom di iscrizioni, nella nuova corta di 23 km si impongono Poletto e Pozzato LA STRAFEXPEDITION 2017 ALLA COPPIA MIORI-NOACCO Fantuz e Frizzo si appropriano della rivisitata intermedia con i suoi 35 km è comparsa pure una leggera spruzzata di neve sulle cime più alte per rinfrescare il clima in questo inizio di settembre sull'Altopiano dei Sette Comuni. In quel di Asiago oggi le strade e i monti parlavano un'unica lingua: quella del Strafexpedition Trail 2017. Boom di iscrizioni per questa edizione con oltre 600 pettorali strappati, complice anche la triplice proposta di tracciati che ha messo sul piatto della bilancia un nuovissimo "corto" di 23 km e 926 mD+, affiancato da un intermedio riadattato con 35 km e 1.426 mD+, chiudendo la triade con il classico percorso di 50 km e 2.250 mD+. I passaggi mozzafiato non sono mancati, con il transito tra le trincee recuperate del Monte Zebio e, per il più lungo dei tre percorsi, con le scalate alle tre cime simbolo delle battaglie della Grande Guerra sull'Altopiano, il Monte Grappa, Cima Dodici e Cima Portule. Ad imporsi su tutti è stato il trentino del Team Noene Italia, Luca Miori, già secondo quest'anno in terra vicentina alla AIM Energy Trail e quarto in casa Ultrabericus. Oggi Miori ha da subito segnato il solco tra sé e gli inseguitori, conducendo una gara in assoluta solitaria. Nemmeno per un momento i diretti avversari sono riusciti ad impensierirlo e così lo spilungone trentino ha spiazzato tutti chiudendo sul traguardo con il tempo di 05:14:00. Staccato di quasi 20 minuti, il secondo piazzamento è andato a Nadir Lissa Dal Prà, risalito di alcune posizioni dopo aver condotto una prima parte di gara al quarto posto. A fare le spese del suo recupero è stato il bergamasco Carlo Salvetti, tra i pretendenti al podio, che per alcuni chilometri ha cercato di agguantare la seconda piazza. Ai piedi del podio ha chiuso un veterano del calibro di Luciano Meneghel. In campo femminile l'attesa è stata lunga prima di vedere spuntare sul traguardo la sagoma della friulana Asia Noacco, che ha bloccato il cronometro sul tempo di 07:44:51. Maria Elena Mattana ha tentato di sfuggire alle grinfie della tenace udinese, ma poco dopo il ventesimo chilometro ha dovuto cedere il passo e mangiare la polvere della Noacco. In terza posizione, distaccata di 18 minuti dalla vetta della classifica, è arrivata Mariacristina Menegozzo. Sul tracciato di 35 km, sottoposto ad un più che apprezzato restyling dagli uomini della Sportiva 7 Comuni, ha dovuto battagliare per i primi chilometri l'azzurro Stefano Fantuz, reduce dalla prova iridata delel foreste casentinesi. Raggiunta infatti la biforcazione tra la gara media e il più lungo percorso classico, Fantuz ha visto tutti i contendenti imboccare la gara maestra, ritrovandosi solo soletto a marciare sicuro verso la finish line di Piazza II Risorgimento ad Asiago. Alla resa dei conti il suo tempo si è fermato a 03:05:51, di netto davanti al vicentino Stefano Maran (03:15:46) e al padovano Simone Barzon (03:24:45). Per quanto riguarda le donne, invece, è stata la portacolori del Faizanè Runners Team, Irene Frizzo, a sbaragliare letteralmente le avversarie, piazzando la zampata vincente che le ha assegnato la vetta del podio con il tempo di 04:04:32, staccata di 32 minuti da Simona Guidorzi (04:36:32) e addirittura 40 minuti da Ilaria Giovannini (04:44:25). È stata forse la gara che ha raccolto maggiori apprezzamenti in questa edizione 2017. La new entry da 23 km, infatti, ha intercettato un ampio pubblico di appassionati. Non sono mancati tuttavia nomi di peso anche sulla più corta delle distanze targata Strafexpedition ed infatti è stato un volto ben noto all'Altopiano a prendersi il gradino più alto del podio, Roberto Poletto (01:52:54), staccato di appena 2 minuti da Carlo Corrà (01:54:01) e di 5 minuti da un altro runner conosciuto in quel di Asiago come Roberto Dalla Valle (01:57:35). La gara rosa è stata appannaggio dell'atleta dell'Atletica Vicentina, Cristina Pozzato, abile a chiudere prima di tutte fissando il miglior tempo a 02:16:34. Con il tempo di 02:20:50 in seconda posizione ha chiuso Lara Comiotto, davanti a Mary Boschetto (02:21:53), seconda nell'ardua prova berica della Ultra Trail di 80 km siglata Trans d'Havet 2017. Con Strafexpedition si chiude così anche la rassegna di appuntamenti sportivi proposti dalla Sportiva 7 Comuni, sotto la direzione di gara di Franco Morello, ed iniziata a gennaio con la Winter Ghel Trail di Gallio (VI). A giugno è stato il turno della Corsa del Trenino, quindi a fine luglio dell'originale scalata al trampolino di Gallio nel nome della Pakstall K95 Glory Line e poi la Vaca Mora di inizio agosto. Tra la soddisfazione per il successo dell'appuntamento odierno, la Sportiva 7 Comuni ha così dato l'arriverderci al prossimo anno. Dichiarazioni 50 km maschile 1° Luca Miori Non conoscevo queste zone prima di oggi. Siamo partiti con un clima bello fresco e mi sono subito trovato da solo. Correre in queste zone, sarà stato anche l'effetto del vento ed il pensiero che qui si è combattutto ferocemente, mi ha dato una grande emozione. Dal punto di vista tecnico il percorso è bello, ma non lascia nulla al caso. Anche sui tratti piani, tra buche e radici bagnate, il rischio di scivolare era sempre in agguato. Poi in quota tirava un'aria gelida che ha contribuito a rendere la corsa più impegnativa, ma l'intero percorso era ben segnalato e se anche fosse salita la nebbia il pericolo di perdersi era davvero scongiurato. 50 km femminile 1^ Asia Noacco Il vento è stato sopportabile, ma le mie gambe non giravano. Fino al primo ristoro avevo un'altra atleta davanti. Come sono riuscita a prenderla e a superarla, poi, non l'ho più vista e ho proseguito sulla mia strada. Per il momento credo di meritarmi un po' di riposo, quindi non penso ancora ad eventuali prossime gare. 35 km maschile 1° Stefano Fantuz È stata una bellissima prova. Purtroppo sono rimasto solo praticamente dall'inizio perché tutti i più forti si sono buttati sulla lunga. Io non potevo perché ho già delle altre gare in programma nel prossimo periodo e per questa domenica non dovevo superare i 30-35 km. Nel 2014 avevo fatto la prima versione della 50 km. Sono contento di partecipare a queste gare. Nella seconda metà di questo mese sarò impegnato all'Euro Campo dei Fiori Trail di Varese, valido sia come campionato italiano di trail lungo che come selezione per i mondiali del prossimo anno e anche per questo oggi non volevo tirare troppo e mettere sulle gambe troppi chilometri. 35 km femminile 1^ Irene Frizzo La gara come sempre è bellissima. Più dura nella prima parte, diventa poi via via più corribile. Tutto è andato per il meglio, dall'inizio alla fine. 23 km maschile 1° Roberto Poletto Devo fare ancora una volta i miei complimenti all'organizzazione per aver predisposto un ottimo percorso. La salita è stata molto piacevole e adatta alle mie caratteristiche. La discesa era comunque molto corribile anche se non sono molto abituato a queste lunghezze, quando si superano i 20 km e soprattutto dopo l'ora e mezza di gara le cose si sono fatte un po' più difficili. Sono comunque riuscito a gestire la prima posizione e non posso che ritenermi soddisfatto. 23 km femminile 1^ Cristina Pozzato L'Altopiano è bello da salire in bicicletta, ma oggi di corsa il divertimento non mi è mancato. Anche se dalla bici alla corsa le cose si fanno più dure, oggi la gara è stata bella corribile e non mi posso lamentare. Se poi considero che ho anche vinto, allora non posso dire altro. La macchina organizzativa targata Strafexpedition 2017 conta sull'appoggio del main sponsor CMP, insieme a Lain Auto, Pesavento Sport, Caseificio Pennar, Centro Medico Bios, Banca Alto Vicentino, Rigoni di Asiago, Pastificio Sgambaro, Frigo Valentino, Why Sport, Warsteiner, Unipol Sai Asiago e Acqua Lissa. Il pool si impreziosisce poi con i partner istituzionali che sono l'Unione Montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni e i Comuni di Asiago, Gallio, Roana, Conco, Enego, Foza, Lusiana e Rotzo.

 


Per Qualsiasi Informazione Inviare a info@tuttopodismo.it un messaggio di posta elettronica
Per Segnalazioni  gare di podismo inviare  a gare@tuttopodismo.it un messaggio di posta elettronica (Servizio gratuito).
Se desideri essere aggiornato sulle nostre iniziative o vuoi ricevere comodamente nella tua casella postale la lista delle tue gare di podismo preferite iscriviti a iscrivimi@tuttopodismo.it (Servizio gratuito). Specifica anche le province delle gare di podismo di cui vuoi essere aggiornato oppure il tipo di gara (maratona, mezzamaratona, campestre, circuito, corsa in montagna, ecc.).